Nigeria
Shamba Onlus Nessun commento

Molti bambini e giovani vivono al di fuori del contesto famigliare, per strada, in ripari di fortuna, in molte città nigeriane; questi giovani sono malnutriti, in condizioni igieniche pessime, a rischio di contrarre malattie di ogni genere e facile preda della malavita. I salesiani di Don Bosco, nella città di Ibadan, hanno iniziato un’attività di coinvolgimento di alcuni di questi ragazzi di strada nel loro programma di recupero residenziale presso una Casa di accoglienza, dove tali giovani trascorrono un periodo di alcuni mesi, alla fine del quale i più piccoli vengono reinseriti nelle famiglie di origine o presso nuclei famigliari che se ne prendono la responsabilità, mentre i più grandi vengono indirizzati ad un periodo di apprendistato lavorativo.

  • Viste le finalità della nostra Associazione, ci inseriamo a questo punto dell’attività per contribuire all’inserimento lavorativo di alcuni di questi ragazzi presso artigiani locali (barbieri, sarti, muratori o falegnami, a seconda della disponibilità), attraverso il finanziamento di un periodo di apprendistato di 6 mesi sotto la guida di formatori al lavoro: si tratta sostanzialmente di “borse lavoro”. Il responsabile in loco è il salesiano Paolo Vaschetto, il budget impiegato è ad oggi – febbraio 2018 – di 1000 euro.
  • Tra i tanti ragazzi salvati dalla strada ci è poi stato segnalato in particolare il caso di Isaac Ojo, a cui è venuta a mancare la madre in tenera età e che è stato poi abbandonato dal padre; finito sulla strada, è stato coinvolto dai Salesiani nella loro attività di reinserimento scolastico ed è stato inoltre accolto per un periodo in una famiglia “affidataria”. Il ragazzo ha dimostrato buone capacità di adattamento, apprendimento e grande volontà di recupero. Ad oggi frequenta il corso per saldatori dell’Istituto salesiano di Akure e necessita di assistenza economica per proseguire nel suo percorso formativo. Viste le finalità della nostra Associazione e in ricordo del nostro associato, Piergiorgio Bertola, ex insegnante venuto prematuramente ed improvvisamente a mancare, in accordo con sua moglie abbiamo deciso di supportare questo ragazzo con una borsa di studio. Il responsabile in loco è sempre il salesiano Paolo Vaschetto e il budget impiegato è di 400 euro, così suddivisi:
Rette scolastiche (secondo e terzo trimestre) 150 euro
Esami di fine anno 70 euro
Spese personali (cibo, cherosene per cucinare) per 8 mesi 150 euro
Trasporto 30 euro
Totale 400 euro